Il Tornatora

Stadio, spunta la nuova tegola: «Sos piano protezione civile»

di Redazione

I consiglieri di maggioranza, e i dirigenti precettati dal direttore generale, hanno dato forfait alla commissione Trasparenza. Alla commissione si è presentato invece Carlo Scandurra, presidente dell’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali di Roma, che ha esposto forti dubbi sul comparto mobilità a Tor di Valle. «Abbiamo timori. L’interlocuzione avuta con i dipartimenti Mobilità e Urbanistica non è stata pienamente soddisfacente. Per questo ho inviato una lettera alla sindaca Virginia Raggi in cui le ho rappresentato le mie perplessità. Nella missiva alla prima cittadina, ho anche riferito che non sono riuscito a rinvenire nel progetto un piano per la sicurezza, cioè un piano di protezione civile che coordini le emergenze nella zona». «Ora chi è a disagio nella maggioranza abbia il coraggio di esporsi», dice la consigliera Cristina Grancio che ha chiesto l’annullamento della delibera sullo stadio. «Raggi aveva promesso di illustrare il parere del Politecnico a tutti i capigruppo perché il voto finale spetta a noi», stigmatizza invece Svetlana Celli. Lo riporta Il Messaggero.