Stadio, revoca a Tor di Valle. Raggi: “Ora incontro coi Friedkin”

La Gazzetta dello Sport (M.Cecchini) – I 17 che fecero l’impresa. Sono loro che hanno votato per la revoca del pubblico interessa al progetto di Tor di Valle. “Si apre una nuova pagina, i tifosi sono stati ascoltati“, ha detto Fienga. Da oggi comincia la caccia alla nuova area per l’impianto, anche se da tempo la dirigenza sta lavorando in questo senso. Tutto questo però è il futuro. Il presente racconta di un atto portato a casa faticosamente se si pensa che dai 28 consiglieri a disposizione del Movimento 5 Stelle, ridottisi poi a 20 nonostante il supporto del Pd e di Sinistra per Roma, solo in 17 hanno votato.

Tutto questo grazie ai 7 emendamenti del Pd che hanno indirizzato l’esito.Voltiamo pagina. Ora guardiamo al futuro. Lo Stadio della Roma voglio che sia realizzato. Ci vedremo al più presto con i Friedkin: è il momento di far diventare il sogno realtà“, ha detto la Raggi. Gli ostacoli non sono terminati perchè Eurnova è pronta al contrattacco. Si annuncia una richiesta di danni al Comune e alla stessa Roma per 60 milioni.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti