Il Tornatora

SPERANZE ROMANISTE: Selvaggio e Shahinas

di Redazione

Anche questa settimana torna la consueta rubrica sulle speranze romaniste: i piccoli giocatori giallorossi che stanno crescendo nel vivaio della primavera della Roma, per poter sognare in futuro, di poter raggiungere, anche loro, un posto fra i grandi.

I due calciatori di cui parlerò oggi sono un difensore e un centrocampista, i loro nomi,

Andrea Selvaggio e Romeo Shahinas.

andrea selvaggio

Andrea Selvaggio è nato a Roma il 5 luglio del 1996 e ha diciassette anni.

Gioca nell’A.S. Roma, nel Campionato Primavera Girone C, sotto la guida del mister Alberto De Rossi, padre di Daniele.

E’ un difensore, più precisamente terzino, preferibilmente destro.

Cresciuto nella Lodigiani, Selvaggio, è nella società giallorossa dal primo luglio del 2013.

 

romeo

Romeo Shahinas è nato il 25 febbraio del 1996 e ha, da poco, compiuto diciotto anni.

E’ alto 1 metro e 72 cm.

Romeo è nato a Korҫë, (in italiano “Coriza”) città che si trova in Albania centro-meridionale, non molto distante dalla Grecia e dalla Macedonia. La società calcistica della città di Coriza è il KS Skënderbeu.

Gioca nell’A.S. Roma, nel Campionato Primavera Girone C ed è allenato da Alberto De Rossi.

Il suo ruolo è quello di centrocampista, più precisamente ala destra.

In questa stagione (2013/2014) Romeo Shahinas ha messo a segno un gol fondamentale, trovando il pareggio al 36’ del primo tempo, con bel destro da fuori area,  seguito da un altro gol di Musto, nella finale contro il Senica, squadra polacca, che ha permesso la Roma di aggiudicarsi la nona edizione del Torneo Karol Wojtyla per 2-1.

Edoardo Iacolucci