Il Tornatora

Sfogo Sarri: “Calendario assurdo”

di Redazione

Il Tempo (M.Vitelli) – Dopo la vittoria in campionato contro la Roma, questa sera il Napoli fa visita al Manchester City, gara valevole per la terza giornata della fase a gironi di Champions League (diretta Canale 5 ore 20.45). All’Etihad i partenopei cercano l’undicesima vittoria della stagione sulle 12 gare ufficiali fin qui fatte. A sostenerli ci saranno più di 2700 tifosi. Nella tana di Guardiola gli Azzurri si presenteranno con la formazione tipo. Tutti convocati tranne Tonelli (che non è nella lista Champions) e Milik (ancora alle prese con la riabilitazione post lesione al crociato anteriore del ginocchio destro). La situazione del gruppo F vede il City in testa a punteggio pieno (6 punti) con sei gol fatti e nessuno subito. Insigne & Co. sono se condi insieme allo Shakhtar Donetsk con 3 punti, ultimo il Feyenoord a 0.

«Il Napoli mi piace molto, – le parole di Guardiola nella consueta conferenza stampa pre-partita – gioca un bel calcio e per tanti aspetti è perfetto». Complimenti che Sarri incassa e ricambia: «Pep è un maestro, il miglior allenatore della nostra epoca, farà la storia». Il tecnico dei partenopei attacca poi la Federcalcio e Lega. «Dispiace come le nostre squadre siano poco considerate sulla formulazione del calendario, – dice – fare Roma-Napoli 3-4 giorni prima dei match con City e Chelsea è un errore». E sulla gara di stasera non ha dubbi: «Ai miei chiedo solo di non avere paura, vorrei vedere 11 facce da c**** palleggiare in faccia al City». Più chiaro di così non si può.