Il Tornatora

Serie A, approvato il nuovo statuto. Tavecchio: “Bisogna eleggere il nuovo presidente entro il 30 novembre o ci sarà un commissario”

di Redazione

Se la Lega Calcio non eleggerà il proprio presidente entro il 30 novembre sarà nominato un commissario ad acta“. Lo ha detto il commissario straordinario della Lega Calcio di Serie A Carlo Tavecchio al termine dell’assemblea dei presidenti della massima serie, che oggi in via Rosellini ha approvato con 18 voti favorevoli (assenti solo Napoli e Chievo) il nuovo Statuto.Abbiamo lavorato per parecchie ore per concludere la proposta di statuto che sarà presentata al Consiglio Federale – ha spiegato Tavecchio -. La Figc ha i suoi principi informatori, noi abbiamo teso una mano a una Lega che è il motore e il fornitore della finanza italiana sotto l’aspetto del calcio, però abbiamo messo anche dei paletti importanti: proporrò al Consiglio Federale di domani, che qualora entro il 30 novembre non si arriverà ad una elezione del presidente, dell’amministratore delegato e di tutto il Consiglio della Lega A, decadranno i benefici che con grande sacrificio abbiamo fatto tutti insieme. Il che significa il quorum di garanzia per quanto riguarda la fase costitutiva e deliberante“.

Lo Statuto approvato è molto moderno e prevede un consiglio ristretto di sette membri, con tre indipendenti, un amministratore delegato che si occuperà della gestione strategica e ordinaria della Lega, un presidente di alto profilo e quattro componenti nelle persone dei presidenti o degli amministratori delegati delle squadre di serie A. Il consiglio avrà pieni poteri. La Lega Calcio ha inoltre approvato i quattro stage proposti dal commissario tecnico Gian Piero Ventura nei mesi di dicembre, gennaio, febbraio e aprile e ha stanziato 100mila euro per la costruzione dello stadio di Lampedusa. Tavecchio non ha invece voluto fare commenti sul sorteggio per i playoff di accesso ai Mondiali di domani, cavandosela con una battuta: “Dipende dalla mano d’oro“.

Italpress