Pagine Romaniste

Se Pallotta non sa fare “er partacciaro”

di Redazione

Al Viminale tutti sono più sollevati da quando a Radio Olympia Giorgio Caccialli ha rilasciato queste dichiarazioni: “Prima di Natale voglio passare allo store della Lazio a Piazza di Spagna. Ma di nascosto, senza dire niente a nessuno. Così, da semplice tifoso“. Gli addetti alla sicurezza quindi, non dovranno allestire un imponente servizio d’ordine per arginare la folla dei suoi fan. A TeleRadioStereo sono da segnalare le lezioni di romanesco a cura di Riccardo Angelini: “Pallotta avrebbe dovuto fà er partacciaro, come diceva mia madre, cioè quello che fa un po’ la parte“. Roberto Pruzzo, dal canto suo, si dichiara molto emozionato dall’attesa per scoprire il vincitore del premio calcistico più importante del mondo: “Se questa cosa del Pallone d’Oro non la fanno, per me è uguale“. Per chiudere in bellezza bisogna sapere perché, avendo battuto la Juventus, la Lazio non sia andata oltre il pareggio con il Bologna: “C’era questa figura di Sinisa che imperversava quel giorno al Dall’Ara“, spiega Guido De Angelis. Lo riporta La Repubblica.