Il Tornatora

Schick, Pastore, Pellegrini: tre modi per essere rebus

di Redazione

Uno non c’è ancora, l’altro forse non c’è più, il terzo ci sarà, ma deve riflettre e imparare. Nella serata di Plzen i tre uomini che hanno deluso di più sono Schick, Pastore e Luca Pellegrini. Il ceco non ha sfruttato l’occasione derivata dall’infortunio di Dzeko e in sei partite da titolare, invece di dimostrare il suo talento, ha fatto emergere ancor più palesemente i suoi limiti. Maggiori attenuanti possono essere concesse al Flaco, al rientro dopo una lunga assenza. Ma il punto è proprio questo: i tanti stop potrebberlo averlo definitivamente allonatanto dai suoi standard, a soli 29 anni. Per quanto riguarda il giovane terzino, la sorpresa positiva di inizio stagione si è trasformata in rabbia da parte dei tifosi giallorossi. A 19 possiede tecnica e forza non comuni, ma dovrà ragionare sul confine tra personalità e tracotanza. Lo scrive il Corriere dello Sport.