Il Tornatora

Schick: “Ora fatemi giocare con Dzeko”

di Redazione

Uno fa il capitano per la prima volta e si è guadagnato i gradi a suon di gol, l’altro ha dato ragione a Ranieri che ne parla con entusiasmo. El Shaarawy e Schick sono i protagonisti sul campo della prima vittoria di questa nuova Roma “testaccina”, una rete a testa per superare paure, infortuni, squalifiche e continuare a sperare di riacciuffare il quarto posto. Come riporta Il Tempo, trascinatore di una squadra alla disperata ricerca di serenità e continuità, El Shaarawy è uno dei pochi dal rendimento sopra la sufficienza in una stagione al di sotto delle attese: «È stata una rete importante per me, per la continuità che sto avendo e soprattutto per la squadra. Dopo tre anni qua mi sento diverso e importante, ma la fascia di capitano l’ho presa solo in prestito, è stato un onore indossarla. Dispiace per l’espulsione di Florenzi, si era tolto su quel fallo». Per Schick, dopo il rigore negato ad Oporto, ieri è arrivata una parziale ricompensa con il gol vittoria. Ora Ranieri vorrebbe farlo giocare insieme a Dzeko: «Vediamo, abbiamo ancora diversi giorni per prepararci alla Spal, ogni attaccante fa meglio quando gioca con un altro e non è da solo. Penso che possa essere un vantaggio anche per Edin. Il mister mi ha detto che devo fare vedere la cattiveria e la mentalità. In questa partita tutti siamo andati in campo con l’intenzione di aiutarci quando qualcuno sbaglia. Forse non è stata una gara bellissima ma i tre punti sono importanti».