Il Tempo – Sarà la lotta al secondo posto, oppure che la sfida col Torino lo stimola particolarmente, fatto sta che ieri Maurizio Sarri era particolarmente in vena. Tanto per accendere la sfida a distanza con la Roma, alcune cose le mette bene in chiaro. Le due partite (Roma-Juve e Torino-Napoli) andavano giocate in contemporanea: «Il nostro risultato potrà influenzare la partita dopo. Per la Juve non cambierà molto perché vorrà chiudere i discorsi. Non siamo in Bundesliga, qui le temperature salgono e per offrire uno spettacolo all”altezza bisognerebbe giocare tutti di sera». E questa volta forse gli toccherà tifare Higuain: «Per lui ce la potrei anche fare… è un fenomeno, quando è stato con noi si è comportato sempre bene ed ormai l’incazzatura per il fatto che è andato via mi è passata. Essendo un fuoriclasse può certamente segnare alla Roma». Sarri svela anche le sue ambizioni future: «Con il calcio non ho guadagnato tanto e nel prossimo contratto mi voglio arricchire»Immediata la replica di De Laurentiis: «Già l’anno scorso ha avuto uno scatto molto elevato, per il prossimo contratto, quando sarà scaduto quello in essere, verificheremo quanti scudetti e coppe avrà vinto». Le scintille continuano.