Il Tornatora

Sampdoria, la sfida di Ranieri: “Sono qui per salvarla”

di Redazione

Normalità. Forse la Sampdoria aveva bisogno soltanto delle buone maniere e del realismo di Sir Claudio. Nel suo primo giorno blucerchiato, Ranieri ricorda “una simpatia per la Sampdoria“, di vecchia data, che va “al di là del mio tifo per la Roma. Io fui contento quando la Samp vinse lo scudetto e dispiaciuto per la finale persa a Wembley“. Aggiunge poi sul suo predecessore, Di Francesco: “È un grande allenatore, ma la ruota non ha girato. Spero che Eusebio non mi odi, lo stimo tanto e mi auguro che trovi al più presto una squadra“. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.