Il Tornatora

Rugani: “Questi punti contro la Roma valgono doppio”

di Redazione

Daniele Rugani, difensore della Juventus, è stato intervistato durante il post partita di Juventus-Roma 1-0. Queste le sue parole:

RUGANI A MEDIASET

Prestazione positiva…
Sono contento per la prestazione, ma soprattutto per la vittoria. I punti valevano doppio, sono contentissimo per la vittoria, ci dà morale e spinta per la Supercoppa, che vogliamo portare a casa.

Sei importante per questa squadra ora…
Ogni partita che gioco cresce la sicurezza e tutto il resto, è normale per un giocatore. Quando vieni chiamato in causa uno riesce a crescere.

Dove ti senti maggiormente cresciuto?
Mi sento migliorato sicuramente in diverse cose, forse il passo più importante che ho fatto è quello nella testa, anche se quello tecnico e fisico c’è stato. Venivo da una realtà diversa, c’è voluto un giusto tempo di adattamento, sono cresciuto da un punto di vista mentale e di convinzione nei mezzi, la crescita tecnica è una conseguenza poi.

RUGANI A SKY

Che settimana è stata visto anche il rinnovo?
E’ stata bellissima a partire anche dal derby. Il rinnovo poi la vittoria con la Roma. Una settimana strepitosa, sono contento per la serata di questa sera. abbiamo portato a casa tre punti importanti che sono oro.

Hai esultato per il salvataggio di Buffon…
Si, erano gli ultimi minuti e abbiamo evitato una angolo dove loro venivano a saltare con quelli belli grossi ed ci ha tolto una bella grana.

Sei maturato molto, hai preso la laurea.
Sono d’accordo. Ad Empoli la difesa era molto diversa, qui difendiamo a uomo e il contatto si sente molto di più. Le lezioni di Sarri mi hanno fatto benissimo e penso di aver aggiunto molte cose difendendo in maniera nuova qui alla Juve.

Forse però il ciuffo alla Trump lo devi cambiare.
Avete ragione, adesso me lo taglio non si può più vedere (ride ndr).

RUGANI A JUVENTUS TV

Migliorate?
Si sono contento. Mi rende molto felice anche la vittoria, sono punti d’oro che valgono doppio contro la Roma che è la più vicina. Vittoria troppo importante.

Dove l’avete vinta?
Al di là del fattore tecnico e tattico, abbiamo fatto di carattere una partita da Juventus con l’acceleratore al massimo. Abbiamo fatto subito il gol e siamo riusciti a tenere in difesa fino alla fine. Partita vinta con la testa.

Dove ti senti migliorato maggiormente?
Mi sento migliorato sia dal punto di vista fisico, ma sono conseguenze della crescita mentale. La consapevolezza dei propri mezzi ed era normale ci volesse un po’ di tempo per un ragazzo che viene da una realtà diversa. Quella è la crescita più grande.

Intervento più difficile di oggi?
Quella specie di mischia nel secondo tempo con Fazio che è rimasta la palla lì. L’impressione è che se non l’avessi buttata via lui avrebbe sfondato la porta. Quella è stata importante.