Il Tornatora

Roma, un balzo da Champions

di Redazione

Avevano vinto tutte nella mega volata per la Champions, che a questo punto si concluderà negli ultimi 180 minuti stagionali. La Roma, dopo aver rischiato di spegnersi di fronte alla Juventus, la sua nemica “odiatissima”, è riuscita con un secondo tempo di grande slancio a restare in corsa: un 2-0 che tiene i giallorossi a quota 62 in quinta fila accanto al Milan. Se la partita resta in piedi, è merito di Mirante che nel primo tempo decide di fare gli straordinari, aprendo una sfida personale con Dybala. Col passare dei minuti la Roma però riequilibra il match, spostando in avanti il baricentro della squadra e vincendo qualche duello individuale in più. Non si spaventa per il gol, giustamente, annullato a Ronaldo. Florenzi costruisce la percussione vincente con caparbietà e intensità, chiedendo il triangolo a Dzeko e fulminando Sczeszny a 10′ dalla fine, andando poi a tuffarsi nel cuore della Sud in delirio. La Juventus non è capace di riaccendersi, non questa Juve. L’assalto finale è confuso e viene pagato a fine recupero con un contropiede perfetto portato da Under, lucidissimo, e firmato da Dzeko. Lo scrive il Corriere dello Sport.