Roma non Var in Porto

di Redazione

Ci mancava la Var in Champions. Al povero Di Francesco quest’anno succede davvero di tutto. Uscire così è davvero troppo. La Roma resta in corsa fino al 115′, ma viene beffata da una decisione assurda del Var che decide la qualificazione del Porto ai quarti di finale di Champions League. L’avventura in Europa finisce qui, ma dopo questa serata forse le certezze sull’esonero di Di Francesco rischiano di essere un po’ meno tali: perché questa squadra ha combattuto per il suo allenatore fino all’ultimo respiro. L’uomo della serata è ancora De Rossi. Il capitano della Roma gioca un primo tempo di sofferenza, poi riesce giusto in tempo a dare la svolta ai suoi prima di infortunarsi e lasciare il campo. Insomma tutto storto, anche il Var e a pagare sarà ancora una volta un uomo solo: purtroppo. Cosa molto ingiusta, ma è la legge del calcio. Lo scrive Il Tempo.