Il Tornatora

Roma indiavolata nei primi 15’: 9 gol segnati e zero subiti in stagione. In casa 36 reti all’attivo in 13 partite, una ogni 32,5 minuti

di Alessio Nardo

Pagine Romaniste (Alessio Nardo) – Buona la prima del 2019. La Roma riparte col sorriso, con quattro gol rifilati alla Virtus Entella che fanno morale e che garantiscono soprattutto l’accesso ai quarti di finale di Coppa Italia. I giallorossi superano lo scoglio degli ottavi dopo due anni: il 19 gennaio 2017, all’Olimpico, la vittima fu un’altra squadra ligure, la Sampdoria. Battuta peraltro con lo stesso identico risultato, 4-0.

La formazione di Eusebio Di Francesco continua ad essere straordinariamente prolifica tra le mura amiche. Sono infatti 36 le reti realizzate in 13 sfide interne disputate in stagione: media di un gol siglato ogni 32,5 minuti di gioco. Soltanto con Spal e Real Madrid (doppia sconfitta per 0-2) la Roma è rimasta a secco in casa: per il resto, in ordine cronologico, Under e soci hanno rifilato 3 gol all’Atalanta, 2 al Chievo, 4 al Frosinone, 3 alla Lazio, 5 al Viktoria Plzen, 3 al CSKA Mosca, 4 alla Sampdoria, 2 all’Inter, 3 al Genoa, 3 al Sassuolo e infine 4 all’Entella. La porta giallorossa si conferma inviolabile nei primi 15’ di gioco, lasso di tempo in cui le reti all’attivo sono ben 9. Dato che evidenzia la tendenza della Roma nel partire subito col piede sull’acceleratore e con grande concentrazione in fase difensiva.

Finalmente un po’ di Patrik Schick. L’attaccante ceco si gode la sua serata magica, condita da due acuti personali e dall’assist per il provvisorio 2-0 di Marcano. Sono 7 le reti totali del ragazzo classe ’96 con la Roma nell’arco di 44 presenze: la doppietta in gare ufficiali gli mancava proprio dal match di Coppa Italia tra Sampdoria e Cagliari del 30 novembre 2016 (quarto turno, 3-0 finale per i blucerchiati). Riassapora la gioia dell’esultanza anche Javier Pastore, già a segno in campionato con Atalanta e Frosinone, sempre sotto Curva Nord. Primo graffio in Italia, invece, per Ivan Marcano, 17° calciatore romanista a trovare la via del gol da inizio anno. Il leader dei marcatori stagionali rimane Edin Dzeko, autore di 7 centri (2 in Serie A, 5 in Champions) ma a digiuno addirittura dal 23 ottobre. Ossia, dal 3-0 interno al CSKA Mosca.