Roma, Fonseca non paga sconfitta e caso-sostituzioni. Una conferma a orologeria

Corriere della Sera (L. Valdiserri) – RomaSpezia ha fatto il giro del mondo, ma non come speravano i Friedkin. La partita delle sei sostituzioni è stata come la notizia del cane che morde l’uomo. L’hanno ripresa tutti. Per L’Equipe è stato un errore “enorme”. Gli inglesi del Daily Mail hanno ricordato anche lo 0-3 a tavolino contro il Verona alla prima di campionato: un record mondiale. In Portogallo, cioè in casa Fonseca, hanno mostrato il video in cui Lorenzo Pellegrini ripete per cinque volte che “questo è il sesto (cambio, ndr)” ma nessuno gli dà retta, nemmeno l’allenatore che lo guarda stralunato a mezzo metro di distanza. Gli spagnoli Marca e As hanno strabuzzato gli occhi al gol di Verde che faceva la riserva al Valladolid.

Qualcuno doveva pagare e sono stati scelti Gombar e Zubiria. Il nuovo team manager sarà Valerio Cardini, che svolgeva lo stesso ruolo nella Primavera di Alberto De Rossi. Paulo Fonseca resta al suo posto, ma con una fiducia a orologeria. È partito lo stesso il toto-panchina: Sarri, Allegri, Spalletti-ter, Daniele De Rossi con un allenatore con patentino, Mazzarri traghettatore. Un nome anche portoghese, Jardim, che aveva fatto molto bene al Monaco (titolo strappato al Psg e semifinale di Champions) ma che è senza lavoro dal dicembre 2019.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A