Gazzetta.it (C.Zucchelli) – “Sono sicuro che i miei gol arriveranno e che finiremo davanti alla Lazio”. Zero reti con la Roma, rientrato mercoledì dopo uno stop per infortunio alla rotula di due mesi, almeno a parole Gregoire Defrel sembra rinato. A Sky l’attaccante, pagato 20 milioni più 3 di bonus dal Sassuolo, dice chiaramente la sua voglia di rivincita dopo un girone d’andata con più ombre che luci – non fosse altro perché è stato spesso infortunato – e mostra anche tanta sicurezza. Se poi la farà vedere anche in campo, per Di Francesco, che aspetta ancora di capire che fine farà Dzeko, potrà essere solo un beneficio: “E’ vero che passare dal Sassuolo alla Roma ti cambia tantissimo, la pressione gioca un po’, ma ho avuto anche degli infortuni. C’è solo da lavorare, di gol ne ho fatti e so che ne farò anche qui”.

DZEKO E RADJA – Mentre il mercato continua ad aleggiare su Trigoria (per Nainggolan ci sarebbero contatti con il Beijing, ma da Trigoria ufficiosamente si continua a ribadire il belga adesso incedibile), Defrel dice che per il gruppo non è un problema: “Ho letto le notizie, ma il mercato è l’ultima cosa a cui penso. Dopo la sosta stiamo meglio, con Dzeko nello spogliatoio scherziamo, ma vedo lui e tutti gli altri concentrati al massimo”. Concentrati, appunto, ma senza certezze su chi giocherà domenica sera contro la Samp. Nainggolan, salvo sorprese a questo punto clamorose, ci sarà, per quanto riguarda il bosniaco dipende dal mercato. Se sarà ancora romanista, sarà anche in campo.

INFORTUNATI – Chi, probabilmente, non ce la farà è El Shaarawy, e come lui Perotti e De Rossi, che anche oggi si sono allenati a parte. Domani c’è la rifinitura, l’argentino e Daniele proveranno un recupero in extremis almeno per la panchina ma, insieme a Gonalons, sembra impossibile che ce la facciano. Pellegrini, invece, si è allenato, e sembra aver smaltito il problema muscolare. Almeno questa, per Di Francesco, è una buona notizia.