Pagine Romaniste

Roma, dal sogno del big in panchina alla soluzione modello “low cost”

di Redazione

Nel 2005 Spalletti lasciò all’Udinese il premio Champions e fu convinto dal progetto della Roma, nel 2019 Gasperini ha preferito rimanere all’Atalanta e giocarsi lì le sue carte. Se il no di Conte è stato doloroso ma prevedibile, quello del piemontese ha fatto ancora più male: il progetto “made in USA” è stato bocciato due volte. In mano resta un poker: Giampaolo, De Zerbi, Mihajlovic e Fonseca. Il primo e l’ultimo piacciono al consigliere di Pallotta, Baldini, il secondo è gradito da Petrachi mentre l’attuale tecnico del Bologna ha dalla sua parte i numeri conquistati quest’anno. Nessuno verrebbe accolto con le majorettes ma, a differenza di Gasperini, verrebbero con entusiasmo. Lo scrive il Corriere della Sera.