Roma-Bayern Monaco, curiosità in cifre

di Redazione

Roma_BayernMonaco

ANSA – La Roma ospita il Bayern Monaco nelle classiche coppe europee per la terza volta: nella coppa delle Coppe 1984/85 fu 2-1 per i bavaresi, nella Champions 2010/11 rivincita giallorossa per 3-2. Inclusi i due precedenti scontro il Bayern, la Roma ha ricevuto 13 volte club tedeschi nelle coppe europee, con bilancio – a proprio favore – di 8 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte; nelle ultime 11 uscite i giallorossi hanno sempre segnato, per un totale di 21 marcature. Nelle 18 sfide in Italia, nelle classiche coppe europee, il Bayern ha un bilancio di 6 vittorie, 3 pareggi e 9 sconfitte; nelle ultime 11 trasferte nel nostro paese i bavaresi hanno sempre segnato, per un totale di 19 gol, con ultimo digiuno datato 19 ottobre 2004, 0-1 a Torino contro la Juventus. La Roma non subisce gol in casa, in partite ufficiali, da 278′: ultimo gol subito da Musa al 82′ di Roma-Cska Mosca 5-1 del 17 settembre scorso, in Champions; poi gli 8′ restanti di quella gara e le intere contro Cagliari (2-0), Verona (2-0) e Chievo (3-0). De Rossi, se scendesse in campo, taglierebbe il traguardo delle 39 presenze giallorosse in Champions e si isserebbe – in solitario – al secondo posto dei pluripresenti all-time della Roma nella massima competizione europea, staccando Panucci a 38. Bayern sconfitto una sola volta nelle ultime 12 trasferte europee, 0-1 a Madrid dal Real il 23 aprile scorso in Champions; nel mezzo 9 successi bavaresi e 2 pareggi.

Dirige lo svedese Eriksson, classe 1974, internazionale dal 2002, al secondo incrocio con la Roma (dopo la vittoria interna sul Cluj per 2-1 nella Champions 2010/11) ed anche con il Bayern (3-1 interno sul Manchester Utd nella Champions 2013/14). Eriksson, in assoluto, ha diretto club italiani nelle coppe in 7 gare e sono imbattuti: bilancio, a loro favore, di 3 vittorie e 4 pareggi. Otto i precedenti con i team tedeschi, che hanno uno score di 4 successi, 1 pareggio e 3 sconfitte.

(ha collaborato Football Data)