Il Tornatora

Il Romanista – Per l’Atalanta 7000 biglietti in 3 ore

di Redazione

Settemila biglietti in tre ore. C’è un’euforia mai vista in tempi recenti per Roma-Atalanta. La vittoria di Parma ha acceso le fantasie dei tifosi. Altro che partenza da motore diesel. A Trigoria sognano adesso un altro pienone: il gol di Osvaldo al Tardini e la curiosità che trasmette la filosofia di gioco di Luis Enrique sono i migliori spot da presentare ai tifosi della Roma. Il botteghino giallorosso, nei Roma Store, resterà aperto fino alle 17 del giorno della gara e sino alle 18 nelle ricevitorie Lis Lottomatica e presso la biglietteria Axel, il nuovo punto d’acquisto situato a piazza Mancini. I tagliandi, interi, vanno dai 13 euro delle Curve, passano per i 54 delle Tribuna Tevere Centrale e si attestano agli 84 delle Monte Mario Top. Con l’As Roma Club Privilege, i “fidelizzati” potranno godere di un piccolo sconto: circa un paio di euro in meno rispetto al prezzo pieno. Importante, anche stavolta, non dimenticare che da quest’anno il Distinti Nord è destinato esclusivamente alle famiglie. Inoltre, sono previste agevolazioni per le donne, i lupacchiotti sotto i quattordici anni d’età e i signori che hanno sulla spalle perlomeno sessantacinque primavere. Come accaduto domenica scorsa a Parma ai sostenitori romanisti, a seguito del protocollo d’intesa siglato tra il Ministero dell’Interno, il Coni, la Figc e le Leghe di A, B e Pro, la vendita dei biglietti per i posti destinati ai sostenitori atalantini è vietata ai residenti nella regione Lombardia. Esentati da tale prescrizione i possessori della tessera del tifoso, i quali potranno recarsi fino alle 19 di venerdì, nelle rivendite Lis Lottomatica della rete “calcio ospiti”.
Il Romanista – Piergiorgio Bruni