Il Tornatora

Raggi: «Via ai cantieri entro il 2019» ma ci vorranno da 3 a 10 anni

di Redazione

Il fischio d’inizio? Non è così vicino, ammesso che ci si arrivi davvero. Per vedere i primi cantieri, bisognerà aspettare diversi mesi, forse anni. Il cronoprogramma che ha in mente Raggi ha scadenze e tappe ravvicinate, ma gli stessi professori del Politecnico di Torino hanno scritto, nella relazione pubblicata ieri dal Campidoglio, che «in meno di tre anni si ipotizza che non sia possibile mettere in funzione lo stadio, tempi che si allungano se si vuole evitare un aggravio del traffico». Secondo gli esperti piemontesi, chiamati ad esprimersi proprio da Raggi, «prima» che lo stadio parta, per evitare il «blocco totale» della circolazione – anche nei quartieri limitrofi – bisognerebbe dar tempo all’amministrazione di realizzare gran parte del “Pums”, il Piano urbano della mobilità sostenibile. Tempi? «5/10 anni». Lo scrive Il Messaggero.