Adrien Rabiot, centrocampista del Psg, ha rilasciato alcune dichiarazioni alla rivista ExtraTime. Il giovane francese ha parlato del proprio futuro, della Roma e di Francesco Totti. Queste le sue parole:

Stai diventando un titolare nel Psg. Quanto sono stati importanti Verratti e Motta per la tua crescita?
Credo di essere migliorato quotidianamente, solo osservandoli. Motta è un giocatore che non perde mai la calma, gioca a testa alta, con una visione di gioco straordinaria e con un’ottima qualità di passaggi. Verratti è quello che si proietta più facilmente verso l’area avversaria, con un ottimo lancio.

Rinnovo?
Al 
Psg oggi ci sono le condizioni ideali per continuare a crescere, ma da mezzala: è il ruolo che mi corrisponde di più perché mi permette di esprimere al meglio le mie qualità. Detto questo, ci sarà tempo per parlare di rinnovo. E in carriera a un certo punto spero anche di poter vivere qualche esperienza diversa. Per il momento sto bene qui.

In passato oltre alla Juventus sei stato molto vicino anche alla Roma…
Pensavo che fosse la squadra ideale per crescere, imparando anche da giocatori importanti come Francesco Totti che è stato un esempio per tutto il mondo del calcio. La Roma mi avrebbe permesso poi di fare un ulteriore salto di qualità, magari in un club più grande. Ma è andata diversamente e sono felice di essere rimasto. Il campionato italiano sta di nuovo acquisendo importanza. Lo dimostra anche il percorso della Juventus in Champions League.