Pinto, profilo basso: “Zero promesse ma tanto lavoro”

Corriere della Sera (G. Piacentini) – Il nuovo direttore generale giallorosso Tiago Pinto ha scelto un profilo basso nella sua presentazione a Trigoria. “Qui non ci sono superstar, vogliamo fare un lavoro sostenibile di gruppo“.

Non fa promesse. “Nessuno può stilare un calendario e dire quando si vincerà. Io sono qui per un progetto a medio-lungo termine. I Friedkin mi hanno spiegato cosa vogliono costruire e come rendere la Roma una squadra in grado di vincere dei titoli“.

I tifosi sperano che siano finiti i tempi delle plusvalenze. “Vogliamo tenere i migliori giocatori il più a lungo possibile, anche se siamo consapevoli della situazione nel mondo e che il calcio è obbligato a reinventarsi: sappiamo che ci sono regole Uefa da rispettare ma vogliamo trovare soluzioni, far crescere i calciatori e trattenerli, perché così è più facile essere competitivi per vincere. Mi identifico nelle idee di calcio di Fonseca, sono quelle che vogliamo nel nostro club. Pellegrini? È molto importante per noi, profondamente legato alla Roma e presto faremo tutto il possibile per realizzare questo rinnovo”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA

# Squadra PG V P S GF Pts.
1 Milan 18 13 4 1 39 43
2 Inter Milan 18 12 4 2 45 40
3 SSC Napoli 17 11 1 5 40 34
4 Roma 18 10 4 4 37 34
5 Juventus 17 9 6 2 35 33
6 Atalanta 18 9 6 3 41 33
7 Lazio 18 9 4 5 30 31
8 Sassuolo 18 8 6 4 31 30
9 Hellas Verona 18 7 6 5 22 27
10 Sampdoria 18 7 2 9 28 23
11 Benevento 18 6 3 9 21 21
12 Bologna 18 5 5 8 24 20
13 Spezia 18 4 6 8 23 18
14 Fiorentina 18 4 6 8 18 18
15 Udinese 18 4 5 9 20 17
16 Genoa 18 3 6 9 18 15
17 Cagliari 18 3 5 10 23 14
18 Torino 18 2 7 9 26 13
19 Parma 18 2 7 9 14 13
20 Crotone 18 3 3 12 21 12