Il Tornatora

Perotti è rinato: “Ero nervoso ma ho fatto gol”

di Redazione

Si è commosso dopo aver realizzato la rete del vantaggio romanista a Verona. Di nuovo a segno, su rigore, Diego Perotti, dopo sei mesi di digiuno. L’attaccante inizia la partita costretto alla panchina, poi entra in corsa a metà del primo tempo al posto di un Kluivert dolorante, prendendosi subito la responsabilità di tirare il rigore rimediato da Dzeko. Il suo è stato un gol liberatorio, visto che non segnava dall’ultima di campionato della scorsa stagione, un’astinenza fatta di tanti guai fisici. “Non potevo sbagliare, ero entrato da poco quindi mi sentivo un po’ nervoso, ma è andata bene. La gara è stata molto combattuta, il campo pesante non ci ha aiutato, ma noi abbiamo lottato per vincere“. Lo scrive La Repubblica.