Pellegrini addio Europei nel giorno del Barça

Corriere dello Sport (A.Santoni) – Il titolo arrivava ieri dalla Spagna col Mundo Deportivo che scuoteva il mondo Roma: Barcelona su Pellegrini con 30 milioni della clausola per strappare il capitano dalla corte di Mourinho. Il centrocampista a quell’ora non aveva gli occhi per leggere del suo possibile futuro, ma per piangere la propria rabbia su un presente amarissimo: niente Europeo per lui. Intorno alle 10 non è stato più un mistero. Mercoledì, a fine allenamento, era rimasto a calciare alcuni tiri di punizione e in uno di questi ha sentito una fitta profonda nella coscia infortunata al derby.

La risonanza ha poi confermato tutto. Per l’Italia, la finestra utile al cambio si sarebbe chiusa per le 21 ed è stato immediatamente chiamato Castrovilli. Nel pomeriggio le parole di Mancini: “Dispiace tantissimo aver perso un ragazzo e un giocatore come Lorenzo, proprio poco prima dell’inizio. Stava benissimo, aveva recuperato, mercoledì l’ho visto bene in partitella“. Ora senza competizione la situazione contrattuale di Pellegrini potrebbe risolversi anche più in fretta. C’è però la mossa del Barcellona (qualcuno parla anche di possibile inserimento di Lenglet). In questo caso un ruolo chiave lo giocherà Mourinho.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A