Paulinho-CorinthiansLa società nerazzurra temporeggia, e il mercato che ruota attorno al campione del Corinthias si accende.

Anche la Roma sonda il mercato brasiliano ed ecco che l’assalto arriva anche dalla Capitale, a conferma del fatto che la proprietà americana non vuole fare cassa con la discussa cessione di De Rossi.

La Roma, per il centrocampista brasiliano, sarebbe disposta a pagare lo stesso importo che presentò a suo tempo l’Inter: undici milioni di euro per il cartellino e tre netti a stagione per il calciatore.

D’altra parte, sistemata la faccenda dell’allenatore, i giallorossi si sono messi in corsa per l’acquisto del centrocampista brasiliano perché Sabatini vuole regalare a Garcia un big del calcio mondiale.

Paulinho, che sicuramente con questa stagione chiuderà il suo ciclo brasiliano, ha però rifiutato i cinque milioni di euro offerti dallo Shakhtar e continua a non prendere in considerazione l’Inter. Il Corinthias non ha preso in considerazione nemmeno l’offerta capitolina: “Paulinho ha un valore superiore ai 20 milioni di euro”.

Ma le dichiarazioni che Josè Alberti, noto agente FIFA, ha rilasciato lasciano ancora sperare in una conclusione dell’accordo: Si, la Roma lo ha preso di sicuro. Paulinho sarà un giocatore giallorosso. E’ già stato definito tutto. Stanno aspettando che finisca la Confederation Cup per ufficializzarlo”.

 

Sulle caratteristiche del centrocampista, Alberti dice: “Si adatterà molto bene, ha delle grosse qualità fisiche e tecniche. Non ci saranno problemi per il suo inserimento negli schemi della Roma. E’ un giocatore che tra un anno raddoppierà il suo valore.”

Attenzione però al il Tottenham, che potrebbe essere alla fine dei conti il vincente tra le due litiganti, perché per il giocatore ha offerto e garantito i quindici milioni di euro richiesti.

Ma l’ultima parola a Paulinho che sogna la serie A e il calcio italiano.

 

Ilaria Viola