Pallotta: “Non mi interessa chi affronteremo in semifinale, possiamo giocare con tutti. Di Francesco ha cambiato tattica in maniera brillante” – FOTO E VIDEO

di Redazione

Pagine Romaniste (F.Biafora) – Come di consueto, i soggiorni romani di James Pallotta sono pieni di impegni. Dopo aver assistito al miracolo sportivo di ieri sera, il presidente della Roma si è quest’oggi recato in Campidoglio dove ha incontrato e discusso con Virginia Raggi, Sindaco della Capitale. Queste le dichiarazioni del tycoon durante il meeting:

Devo ringraziare la Sindaca della multa meritatissima di 450 euro. Mi scuso, mi sono lasciato prendere dall’entusiasmo, credo sia stata una giornata meravigliosa per tutti noi. Non voglio incoraggiare a tuffarsi nella fontana a meno che qualcuno non voglia ripararla infatti proprio per dimostrare personalmente quanto non incoraggi gesti del genere ho deciso di donare 230.000 euro per restaurare la fontana di fronte al Pantheon. Ribadisco, amate questa città, io la amo. Non voglio incoraggiare a buttarsi nella fontana a meno che non vogliate contribuire al restauro delle fontane“.

Quali sono le chance per la Roma di vincere la Champions League? 
Le stesse che avevamo prima. Ero felice, quando abbiamo pescato il Barcellona ho pensato fosse un gran sorteggio per noi, la maggior parte delle persone pensava avremmo perso. Non avevamo niente da perdere e dunque sentivo che avevamo una grande possibilità di fare quello che abbiamo fatto ieri, mostrando a tutti di che pasta è fatta la squadra sconfiggendo un team come il Barcellona. La squadra ha giocato 94 minuti di grande calcio, non è stata fortuna. Non mi interessa chi affrontiamo, credo che possiamo giocare contro chiunque sicuramente come abbiamo mostrato ieri. Chi prendiamo prendiamo al sorteggio venerdì, non vedo l’ora di giocare altre due partite e spero lo siano anche le persone qui a Roma.

Come ha fatto la squadra a cambiare atteggiamento? 
La squadra ha avuto degli alti e bassi ma credo che la squadra dopo ieri debba realizzare che può giocare alla maniera in cui sa per 94 minuti, mostrando che può affrontare chiunque. Di Francesco ha cambiato tattica in maniera brillante, non credo che il Barcellona se l’aspettasse venendo qui. Ogni giocatore ha giocato alla grande, Dzeko è stato il migliore in campo a fine partita, ma è riuscito a fare quello che ha fatto perché giocatori come Schick hanno tenuto palla permettendo a Dzeko di andare all’uno contro uno, e quando ci va può superare chiunque.