La Nazionale è diventata in questa stagione il centro rivitalizzazione della Roma. Prima Zeman e ora Andreazzoli spediscono a Coverciano giocatori bocciati e delusi e Prandelli li rispedisce al mittente con minuti, motivazioni, fiducia e perfino gol in più. Restituisce a Trigoria giocatori recuperati. (…)
E’ successo la prima volta a metà dello scorso ottobre, in Armenia, 3-1 per l’Italia: De Rossi e Osvaldo titolari in azzurro quando erano stati esclusi da Zeman nella settimana precedente perché, secondo il tecnico boemo, non si erano impegnati in allenamento. Prandelli aveva concesso ai due una straordinaria possibilità di riscatto immediato, possibilità brillantemente sfruttata dai romanisti con un gol a testa. (…) Completamente rigenerati.

OSVALDO CONTRO IL BRASILE – Domani il romanista farà coppia con Balotelli nell’attacco dell’Italia contro il Brasile. Probabilmente giocherà dall’inizio, di sicuro farà un tempo. Per lui ci sarà una doppia motivazione, una da italiano, l’altra da argentino: una grande sfida da una parte, un derby vero dall’altra. Squalificato, come De Rossi, per le qualificazioni al Mondiale 2014, rientrerà a Roma insieme al centrocampista a fine settimana. (…)

(…)
LA PRIMA SQUADRA – In questa stagione, Osvaldo ha segnato tre gol con la Nazionale, doppietta a Sofia contro la Bulgaria (2-2 finale) e poi la rete in Armenia. Tranne la prima amichevole di Ferragosto contro l’Inghilterra è sempre stato convocato da Prandelli che lo ha sempre fatto giocare, dall’inizio o a partita in corso, tranne con la Francia a Parma quando, pur convocato, ha saltato l’appuntamento con la Nazionale per un infortunio. Di sicuro ha trovato più continuità in azzurro che nella Roma. (…) Quanto al doppio rendimento, per De Rossi va ampliato il concetto: meglio, molto meglio in Nazionale che nella Roma. Quella azzurra sembra diventata la prima squadra di Osvaldo e De Rossi.

IL FUTURO – A meno che Prandelli non torni ad allenare la Roma, il futuro giallorosso di Osvaldo sembra segnato. Il club giallorosso lo ha messo sul mercato e aspetta una buona offerta (intorno ai 10 milioni di euro) per cedere l’attaccante di Buenos Aires. Questa offerta potrebbe arrivare da Firenze, dove si aspettano notizie certe sul conto di Giuseppe Rossi, un futuro concorrente di Osvaldo anche in chiave azzurra.
Corriere dello Sport – Alberto Polverosi