Il Tornatora

Ora la difesa pensa a Salah. Peres: “Dobbiamo saper soffrire”

di Redazione

Ammettiamolo, il «crash test» prima del Liverpool non era di quelli tra i più impegnativi ma tornare a casa con i tre punti senza avere subito gol è un’ottima sensazione per la Roma in vista della Champions. Il neo acquisto Silva racconta così il suo esordio. «Sono contento. Era una partita in cui serviva equilibrio dietro. Abbiamo difeso con ordine in attesa che in avanti arrivasse il gol. Il campionato italiano è uno dei migliori del mondo, devi restare sempre concentrato. Per fortuna il sistema di gioco di Di Francesco non è così diverso da quello in cui giocavo allo Sporting Lisbona. Ora devo meritare la sua fiducia». Chi la sta riconquistando – scrive La Gazzetta dello Sport – è Bruno Peres: «Dobbiamo credere alla finale. Sappiamo che sarà difficile ad Anfield, dobbiamo essere concentrati e saper soffrire, conquistando un risultato importante». Il pericolo, ovviamente, si chiama Salah. «Manolas è quello che lo sente più spesso. Gli abbiamo detto che, se fa qualcosa, prende le botte (ride, ndr)». Impressioni? La notte di Liverp»ool, adesso, sembra già fare un po’ meno paura.