Josè Alberti, noto procuratore, rivela un retroscena del calciomercato giallorosso: “Ho visto a Roma Nicolas Lopez con il padre. Nicolas è un ragazzo giovanissimo, ha appena compiuto diciotto anni e ha delle qualità indiscusse e può giocare indifferentemente da seconda punta o da trequartista. E’ un giocatore che potrà inserirsi sicuramente con grande facilità nel campionato italiano anche se ai giovani sudamericani che arrivano in Italia bisogna dare qualche mese di tempo per ambientarsi”. A proposito di una possibile nascita di un contenzioso con il Nacional Montevideo, società proprietaria del cartellino di Lopez, Alberti risponde a Manà Manà: “Sono sicuro che Sabatini risolverà questa bega legale, pagando l’indennizzo di circa un milione di dollari al club uruguaiano, dimostrando agli organi competenti l’iscrizione del ragazzo ad una scuola italia, rispettando dunque i requisiti richiesti dal regolamento della FIFA”.