Pagine Romaniste

Montella: “Totti? Un epilogo amaro non sarebbe positivo per nessuno. Roma? Non ho rimpianti”

di Redazione

roma-sampdoria--montella09

Vincenzo Montella, allenatore della Sampdoria, ha rilasciato una lunga intervista al Corriere dello Sport in cui ha toccato da vicino anche molti temi legati alla Roma. Queste le sue parole:

Se ripensa alla sua prima esperienza alla Roma, ha dei rimpianti?
«No, forse non ero pronto».

E quando le chiesero di tornare e fu a un passo dalla firma?
«Diciamo che… ci avevo quasi creduto».

Ci sarà una terza puntata tra lei e la Roma?
«O forse già c’è stata e non lo sapete…».

Perché dopo la Roma un’altra grande non ha davvero puntato su Montella?
«Gli allenatori hanno una carriera lunghissima e non ho fretta né smanio dalla voglia di arrivare a grandi livelli. A volte fare un percorso più lungo e acquisire esperienza è positivo».

Sorpreso dalla rimonta che i giallorossi hanno fatto con Spalletti in panchina?
«No perché è il tecnico più bravo che conosco: ha idee chiare e sa trasmetterle alla squadra. Con Spalletti siamo stati compagni a Empoli, quando lui era alla fine di una carriera… mediocre (ride, ndr), mentre io ero all’inizio. Poi mi ha allenato alla Samp e alla Roma: qualche incomprensione c’è stata perché mi ha fatto giocare poco, ma adesso abbiamo un ottimo rapporto».

Che idea si è fatto della vicenda Totti?
«E’ una situazione delicata per quello che Francesco ha fatto per la Roma e viceversa. Un epilogo amaro non sarebbe positivo per nessuno».

Gli consiglierebbe una carriera da tecnico?
«No. A fare gli allenatori si lavora e per questo Francesco… non vuole smettere di giocare».