Il Tornatora

Milan, ciao Europa. Ridono Roma e Torino

di Redazione

«Era soltanto una questione di tempo…». L’esclusione dall’Europa League del Milan non ha sorpreso nessuno a Trigoria. Non a caso il club giallorosso aveva deciso qualche giorno fa di annullare il ritiro di Pinzolo. Al netto delle smentite d’obbligo – l’Uefa aveva già lasciato intendere come fosse indispettita per la prima fuga di notizie risalente ad un paio di settimane fa – la Roma già sapeva come sarebbe andata a finire. L’ufficialità è arrivata ieri, poco dopo mezzogiorno. La decisione del Tas di Losanna (arbitro Michael J. Beloff), è presa «come conseguenza della violazione degli obblighi di pareggio del Fair play finanziario durante i periodi di monitoraggio 2015-16-17 e 2016/2017/2018». «Pur nella profonda amarezza per il fatto che i nostri tifosi non potranno seguire la propria squadra nella prossima Europa League, il club riconosce e rispetta il Financial Fair Play. AC Milan prende atto che non c’è altra via che accettare le sanzioni per poter intraprendere un percorso di ritorno al pieno rispetto delle regole», il comunicato del club. Adesso che la Roma sa con certezza che è alla fase a gironi dell’Europa League, l’estate giallorossa può essere organizzata. Per Fonseca, è come vincere al Superenalotto. Il tecnico, non partecipando ai preliminari, avrà modo di evitare sei gare in angoli remoti dell’Europa e potrà iniziare la stagione con più tranquillità. Tra lunedì 8 e mercoledì 10 luglio, prenderà il via il ritiro vero e proprio con i nazionali (che qualche giorno fa non hanno sostenuto le visite mediche, perché in vacanza) pronti a recarsi a Villa Stuart per eseguirle. Appuntamento dunque alla seconda settimana di luglio. Fonseca, in vacanza con la famiglia, tornerà nella Capitale fra 6-7 giorni. La sua stagione è già partita con il piede giusto. Lo scrive Il Messaggero.