Il Tornatora

Il Messaggero – Destro verso il sì

di Redazione

E’ il giorno di Mattia Destro alla Roma. O almeno tutto lascia pensare che oggi l’attaccante di Ascoli diventerà un giocatore giallorosso. Segnali in questo senso arrivano direttamente dal capoluogo marchigiano, dove risiede la famiglia dell’attaccante del Siena. Oggi il ds Walter Sabatini incontrerà per l’ennesima volta gli agenti del giocatore, Vigorelli e Contratto, e si dovrebbe arrivare alla firma: accordo per quattro anni, stipendio a salire partendo da circa 1,5 milioni, con bonus di vario tipo. Nonostante la corte serrata della Juventus, che è partita offrendo a Destro un ingaggio senza bonus di circa 500 mila euro annui superiore a quanto garantito dalla Roma, oggi Mattia dovrebbe dire sì al club giallorosso.

Nelle ultime ore Destro, che è in ritiro con il Siena, ha ricevuto un sacco di telefonate da ogni angolo di Italia che lo hanno spinto in maniera vigorosa ad accettare l’offerta romanista. In più è stato particolarmente colpito dalla parole che Francesco Totti gli ha indirettamente spedito dall’America: il benvenuto del capitano della Roma potrebbe/dovrebbe aver cancellato le sue ultime perplessità. «Quanto ha detto Totti mi ha fatto davvero piacere», ha confidato Mattia. A questo punto non resta che mettersi intorno ad un tavolo, Roma e agenti del giocatore, e trovare l’accordo. Limando un po’ la richiesta e aumentando un po’ l’offerta. Al punto che c’è chi ipotizza che Sabatini e l’ad Claudio Fenucci mercoledì mattina possano partire per Boston portandosi dietro il pregiato neo acquisto. Oggi se ne saprà di più, anche sotto questo aspetto.

Scavando tra i tanti retroscena di tutta questa vicenda che vede impegnate tre società più una, va detto che uno dei due agenti di Destro, quello che ha pessimi rapporti con Sabatini, sta facendo di tutto per portare Mattia a Torino mentre l’altro procuratore sta cercando di far prevalere gli interessi di entrambe le parti. La Roma può contare sugli interessi che hanno Genoa e Siena in questa mega-trattativa e si sente abbastanza tranquilla. Perchè la Juventus, che sembrava in grandissima rimonta, non ha fatto i passi che tutti si aspettavano con il Genoa, e il presidente Enrico Preziosi non vuole venir meno alla parola data alla Roma. Stefano Antonelli, ds del Siena, ieri a Sky è stato chiarissimo. «Per Mattia domani (oggi, ndc) sarà una giornata importante. Siamo agli sgoccioli, la situazione è molto chiara: c’è un accordo fra il Genoa e la Roma, anche se esiste una variabile importante, e cioè la Juventus che pressa. Conosco Mattia da quando è bambino. Sto parlando molto con lui, sta vivendo una situazione complicata ma è maturo e la sta gestendo bene, farà la scelta giusta. Quarantotto ore fa ha saputo che la Roma aveva concluso la trattativa ed ha iniziato a pensare ai giallorossi: è entusiasta di una o dell’altra soluzione, non sta rifiutando niente, sta valutando e riflettendo su cosa potrebbe essere la Roma per lui», le sue parole. A Roma, intanto, è in arrivo il paraguaiano Piris.

Il centrocampista Ciciretti, perno della Primavera di Alberto De Rossi negli ultimi due anni, è passato alla Carrarese, allenata da Carlo Sabatini, fratello di Walter.

Il Messaggero – Stefano Carina