Il Tornatora

Massara: “C’è bisogno della Roma migliore. Monchi è un grande acquisto, può fare cose straordinarie. Speriamo di poter proseguire con Spalletti”

di Redazione

Ricky Massara, dirigente della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Mediaset nel corso del pre-partita del match con il Pescara. Queste le sue parole:

Che partita sarà?
Bisogna fare molta attenzione, anche se il Pescara è quasi condannato avrà molte motivazioni per fare una gara importante, ci sono tanti ex, lo stesso presidente ha detto di voler fare un favore al Napoli. Dobbiamo drizzare le antenne, andremo in difficoltà se non sarà la Roma migliore.

Sensazioni per il ritorno all’Adriatico?
Un effetto molto bello. Mi legano ricordi felici, in questo momento l’attualità è importante, dobbiamo concentrarci su una gara fondamentale per il secondo posto e per la qualificazione diretta alla Champions.

Monchi?
La nuova Roma si muoverà per migliorare, vogliamo sempre farlo, l’arrivo di Monchi è un grande acquisto, il primo del mercato. Ha fatto cose straordinarie a Siviglia e può replicarle a Roma, ci sono tutte le premesse per avvicinare la Juventus.

Monchi parlerà con Spalletti?
Spalletti è stato sempre chiaro, voleva concentrarsi sul finale di stagione e sui risultati che stanno arrivando, abbiamo una media punti da record dietro solamente  a una Juventus da Triplete. Quello che ha fatto la Roma è straordinario, ci confronteremo a fine stagione dopo aver raggiunto gli obiettivi. Spalletti sta facendo cose straordinarie, un grande percorso, il suo lavoro è eccellente non solo per la media punti e per i risultati, ha valorizzato molti giocatori e ne ha rilanciati altri, siamo strafelici e speriamo si possa proseguire con lui.

Il progetto Monchi può aiutare a vincere?
Abbiamo ridotto il gap, gli anni passati arrivavamo a 10-15 punti dalla Juve. Avvicinarsi ancora è il primo passaggio verso il trofeo che possono essere molti ci auguriamo, come quelli ottenuti da Monchi a Siviglia.

E’ l’ultima stagione di Totti?
Totti ha avuto questo problema e è un peccato non possa essere qui. La leggenda di Totti è intramontabile e continuerà ancora per molti anni e lo aspetta un futuro da direttore in questa città.