Mancini: “Zaniolo e Pellegrini oro azzurro”

Il ct della Nazionale: "Nicolò è un ragazzo giovane e non bisogna far ricadere su di lui le responsabilità".

di Redazione

Corriere dello Sport (G.D’Ubaldo) – Nei giorni tormentati del dubbio, quello che riguarda il futuro di Zaniolo e Pellegrini, i due gioielli che la Roma cercherà di difendere a tutti i costi dal pericolo cessione, arriva l’investitura di Roberto Mancini. Il commissario tecnico della Nazionale ha parlato degli azzurri della Roma, partendo proprio dai due giovani, ai quali si affida per costruire la squadra che partirà per essere protagonista all’Europeo spostato al 2021. Il c.t. è soddisfatto di poter contare su Zaniolo, che senza il rinvio avrebbe dovuto saltare la manifestazione per l’infortunio al ginocchio. Mancini ha sempre creduto in lui: “Nicolò è un ragazzo giovane e non bisogna far ricadere su di lui le responsabilità. E’ poco tempo che gioca in Serie A, deve trovare il suo ruolo, che ancora credo non abbia trovato. È un giocatore che può giocare in due-tre ruoli. Questo non è uno svantaggio, anzi, può essere un vantaggio. Lui fa parte di quei giocatori giovani che con un altro anno potrà migliorare, recupererà dall’infortunio”. Su Pellegrini: “E’ un giocatore polivalente in mezzo al campo, è un centrocampista offensivo che a volte nella Roma ha giocato anche basso”.