Il Tornatora

Lo Shanghai riapre la cassaforte. El Shaarawy pronto al dietrofront

di Redazione

Lo Shanghai Shenhua negli ultimi giorni ha fatto una mega offerta ad El Shaarawy: un triennale da 40 milioni complessivi. Il Faraone ha tentennato ma, quando i suoi agenti hanno chiesto una serie di bonus non banali, i cinesi hanno fatto un passo indietro. Si sa che la carne è debole e allora la trattativa è ripartita da una base, l’ingaggio, che aggrada il giocatore, e non sono esclusi rilanci. Gli ostacoli non sono finiti visto che lo Shanghai poi dovrà trovare un accordo con la Roma. Se tutto dovesse andare a dama i giallorossi si potrebbero accontentare anche di un’offerta da 15 milioni di euro più 5 di bonus virutalmente sicuri. Intanto la Fiorentina non ha perso la speranza di convincere De Rossi e se Daniele decidesse comunque di non accettare l’offerta Viola, allora le porte di collaboratore di Mancini in Nazionale si aprirebbero. Gerson è virtualmente un giocatore della Dinamo Mosca e questo consentirà alla Roma di ottenere una plusvalenza minima. Per la difesa resta forte l’idea Bartra mentre la Juventus aveva offerto Romero nell’operazione Pellegrini: i giallorossi hanno gentilmente declinato. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.