Il Tornatora

Liverpool-Roma, “assolto” l’ultrà

di Redazione

In Inghilterra sono bastati due processi per capire quello che è successo prima di Liverpool-Roma ed è arrivata la sentenza che ha condannato a 3 anni di reclusione Filippo Lombardi, ma non per l’aggressione a Sean Cox. Come riporta Il Tempo il ragazzo è stato assolto da questa accusa ma è ritenuto colpevole di “violent disorder, stesso capo d’accusa con cui è stato condannato l’altro romanista Daniele Sciusco. A colpire il tifoso del Liverpool, quindi, non è stato Lombardi e non è stato Sciusco. Davanti ad una dozzina di parenti lo stesso 21enne ha raccontato di quel giorno spiegando di essersi perso e di aver impugnato la cinta per paura di trovarsi in mezzoi ai tifosi avversari. Il giudice inglese è certo: c’è una terza persona, denominata N40, che ha colpito Sean Cox: le sue iniziali sarebbero S.M. ed è già stato sottoposto a Daspo.