Il Tornatora

Lega Serie A, Malagò: “Derby a parte, le partite della 27° giornata si recupereranno il 3 e 4 aprile. All’ordine del giorno la nomina di Micciché”

di Redazione

Giovanni Malagò, presidente del CONI e della Lega Serie A, ha parlato ai microfoni di Premium Sport riguardo alla prossima stagione e ai recuperi della 27° giornata di campionato. Queste le sue parole:

“E’ stata una buona assemblea, positiva e propositiva. Le 7 partite mancanti verranno recuperate il 3-4 aprile ad eccezione del derby di Milano, per il quale aspetteremo il risultato europeo del Milan. Potrebbero aprirsi scenari che riguardino la data della Coppa Italia del 9 maggio, aspetteremo anche la Juve. Poi abbiamo parlato del calendario del prossimo anno: si inizierà il 19 agosto, mentre la Supercoppa sarà il 12 agosto. C’è l’ipotesi della sede romana, ma dovremo sentire la disponibilità delle due società. Stiamo pensando anche ad una città d’arte, una città di mare visto il periodo. La prossima stagione ci saranno due pause, a settembre e ad aprile. E’ stata approvata la formula del boxing day, quindi si giocherà il 22, il 26 e il 29 dicembre. Sarà un esperimento interessante. Il campionato poi riprenderà il 20 gennaio. Il 13 gennaio ci sarà un turno interamente dedicato alla Coppa Italia. Per andare in contro alle società meno blasonate non ci sarà il turno in casa delle teste di serie, ma affronteremo un sorteggio integrale fra tutte le società di Serie A. E’ un primo passo, poi vedremo se applicare il tutto anche alle altre categorie. Anche il mercato subirà delle modifiche: il 18 agosto finirà il mercato estivo. A gennaio la stessa cosa, il mercato finirà il 19, ossia il giorno prima l’inizio dei campionati. E’ un bel segnale, anche culturale. Per ciò che riguarda la Lega, si procede verso la convocazione dell’assemblea che avverrà il 19 a Milano. All’ordine del giorno ci sarà la nomina del presidente Gaetano Micciché. Tutte le società erano presenti e all’unanimità hanno accettato la sua candidatura. Per ciò che riguarda l’ad e il consiglio, si è ritenuto di aspettare il responso del 25 marzo dell’antitrust per individuare una figura che sia la più consona, la più giusta, sulla base di quelle che saranno le esigenze. Nell’occasione del 19 verrà portato avanti questo ragionamento. Si è iniziato a guardare alle varie candidature“.