Il Tornatora

Le rivincite di Olsen. E Manolas finisce ko

di Redazione

Quasi due mesi fa in Svezia hanno derubricato Olsen come un flop, ora è stato premiato come miglior portiere della nazione e sperano che le sue parate evitino la retrocessione nella Nations League. Per lui è tempo di rivincite ed è un periodo felice, al contrario di Manolas che è stato costretto ad uscire per infortunio contro la Finlandia. Tornando ad Olsen, come riporta il Corriere dello Sport, ha il suo mantra che dice “lavorare, imparare, crescere“, le sue parole dal ritiro svedese: “Voglio crescere ancora,  perché non si è mai completi ed è su questo che sto lavorando. Sono molto contento di come stanno andando le cose in giallorosso“. Il clic potrebbe essere scattato alla fine di Roma-Chievo quando è volato sul tiro di Giaccherini, si è ripetuto poi a Madrid con una prestazione sontuosa trasformando i dubbi in applausi.