Il Tornatora

La strategia di De Vito, fra dieci giorni libero

di Redazione

Marcello De Vito ha rinunciato all’udienza davanti al tribunale del Riesame. La sua richiesta doveva essere valutata oggi ma era stata anticipata a ieri. A sorpresa però i suoi legali hanno deciso di evitare una pronuncia, una scelta che a una prima lettura può apparire strana perché poteva trasformarsi in un altro successo dopo la sentenza della Cassazione. I suoi avvocati hanno deciso la via della cautela, credendo che fosse meglio non ripassare un’altra volta per il Riesame, mettendo a rischio quel risultato positivo. Così facendo lasciano che l’ultima decisione sia a loro favore, inoltre il giudice relatore sarebbe stato lo stesso che la prima volta aveva ritenuto giusto il carcere per l’ex numero uno del Consiglio. Infine, il 20 settembre scadono i termini per la custodia cautelare e De Vito sarà libero anche di riprendersi la poltrona in aula Giulio Cesare, senza rischiare un’altra sentenza, magari non favorevole, che avrebbe potuto aggravare la sua posizione. Lo scrive La Repubblica.