La Roma è fuori di testa. Di Francesco: «Deficit mentali»

di Redazione

Non riesce a darsi una ragione Eusebio Di Francesco, dopo la doppia rimonta subita dalla sua Roma a Cagliari. Nel dopo partita l’allenatore punta il dito contro l’aspetto mentale dei suoi calciatori: «Problemi caratteriali ne abbiamo sempre avuti, dopo il primo gol abbiamo avuto timore e non siamo riusciti ad addormentare la partita. Non voglio parlare di tattica, in campo c’erano con un’esperienza tale per cui non si può prendere un gol del genere». Il tecnico parla poi delle sostituzioni: «Ho modificato qualcosa perché ho capito che non riuscivamo più a tenere palla», mentre dagli Stati Uniti commenta Pallotta: «Sembrava uno scherzo, la Roma purtroppo è matta». Lo scrive il Corriere della Sera.