Justin Kluivert, attaccante della Roma, ha rilasciato un’intervista a RomaTv+. Queste le parole del giocatore giallorosso:

Chi era il tuo idolo nel calcio da bambino?
Sicuramente mio padre. È sempre stato un esempio per me sin da quando ero piccolo e lo è ancora senza dubbio.

Chi è il tuo migliore amico nel calcio?
Il mio migliore amico del calcio è Noa Lang. Lo conosco da molto tempo e abbiamo giocato insieme nelle giovanili dell’Ajax. Ora gioca in prima squadra, sono molto contento per lui e non vedo l’ora che si esprima al meglio.

Cos’hai imparato vivendo da solo in un altro paese?
Ho imparato che vivere da soli non è semplice. A volte è anche noioso, perché quando vivi da solo non hai nessuno con cui parlare. Ma mi fa anche vedere le cose in maniera diversa. Vivo da solo da un anno, è una cosa molto diversa ma ho imparato tanto.

Qual è  il miglior consiglio che ti abbia dato un allenatore?
Il miglior consiglio che mi sia stato dato è quello di essere me stesso, perché quando sono me stesso sono il migliore. Questo è quello che mi  stato detto e penso sia un consiglio importante.

Il momento migliore della tua carriera finora?
Sicuramente il mio esordio con la maglia dell’Ajax. Erano dieci anni che giocavo lì ed è stato il momento più bello della mia carriera.

Cosa diresti a un bambino che sogna di fare il calciatore?
Il miglior consiglio che posso dare è di perseguire l’obiettivo dando sempre il massimo. Bisogna superare gli ostacoli che si incontrano sulla strada, bisogna crederci e rinunciare anche a delle cose che invece gli altri bambini possono avere. Essere lungimiranti e non pensare solo al presente.

Cosa fai per rilassarti?
Per rilassarmi sto con gli amici, con la mia famiglia, con i miei fratelli. Guardo film o sto in giardino.

Un luogo che vorresti visitare?
Un posto in cui vorrei andare sono le Maldive. Si tratta di un posto speciale quindi ci andrò in un momento speciale.

I tuoi stadi preferiti?
Tra quelli in cui ho giocato, sicuramente uno è l’Olimpico, la Cruyff Arena e lo Juventus Stadium.

Cosa ti piace di più di Roma?
Il tempo, il cibo, e poi la città è meravigliosa. Poi la migliore squadra della città è la Roma e sono contento di questo.