Justin Kluivert, attaccante della Roma, ha parlato ai microfoni del portale olandese NOS. Queste le sue parole:

Come valuti la stagione?
E’ stata una stagione altalenante, abbiamo avuto alti e bassi, anche perché eravamo una squadra molto giovane. Personalmente non posso però lamentarmi, considerando che per me era il primo anno in Italia. Quello che volevo forse era giocare di più, fare magari più gol e assist, come un attaccante dovrebbe. Proprio per questo non vedo l’ora che inizi il prossimo campionato.

Come hai vissuto il saluto di Daniele De Rossi?
E’ stata una giornata emozionante. Tra vent’anni potrò dire ai miei figli di aver giocato con lui. Questo significa molto per me. Spero anche, dall’altra parte, che lui possa dire magari ‘Ascolta, io ho giocato con quel Justin’. Lavorerò per questo.