A.A.A. Juan Jesus cercasi. Da annienta Messi in Roma-Barcellona alle offese social

Pagine Romaniste (S.Burioni) – “Alisson, Manolas, Fazio… Jesus”. Un brivido lungo la schiena del brasiliano. Dev’essere andata più o meno così in quel 10 aprile di due anni fa, quando Eusebio Di Francesco annunciò la formazione. Si giocava Roma-Barcellona e nessuno avrebbe immaginato che sarebbe stata ricordata come una delle partite più magiche della storia giallorossa, dopo il pesante 4-1 dell’andata. Chi aveva le idee chiare, invece, era proprio Juan Jesus. Passarono appena sessanta secondi e “bam!”, Sergi Roberto a terra. Come a voler dire “oggi non si passa”. Poi fu la volta di Messi, all’8′. Gli scarpini del brasiliano affondarono su quelli del numero 10. Il risultato era già sull’1-0. Qualcuno avrà pensato che forse la rimonta poteva accadere. Per una volta il destino avrebbe potuto sorridere ai romanisti. Però poi “ci speriamo sempre, ma alla fine non succede mai”. E invece no. Quella sera qualcosa di magico era nell’aria. Prima Dzeko, poi Daniele. 2-0. Under prende la palla e batte l’angolo. Manolas corre verso il primo palo, va veloce come un treno. Il cross arriva proprio lì, colpisce. Sono tre. Lo stadio esplode, ma restano ancora otto minuti e il recupero. E allora “ancora non è fatta”. Poi la sofferenza, la Roma che si arrocca in difesa. Spunta Messi, supera la mischia ed è davanti ad Alisson, ma colpisce male. Allora sì, è vinta. Il fischio finale, le lacrime agli occhi e un “Grazie Roma” più forte che mai. È semifinale di Champions League.

Dall’Olimpo del calcio a… desaparecido. Ma attenzione: se Jesus si mette in testa una cosa…

Dopo la vittoria sul Barcellona Juan Jesus avrà pensato che poteva aprirsi un vero e proprio ciclo positivo per il suo percorso nella Roma. È stato parzialmente così per la stagione 2018/19 con 24 presenze e un gol. Poi però, con l’arrivo di Fonseca, il vuoto. Appena 194′ i minuti giocati quest’anno tra campionato ed Europa League, con 4 presenze totali. Il brasiliano è scivolato sempre più in fondo nelle gerarchie del tecnico portoghese arrivando ad essergli preferito anche il giovane Mert Çetin. Nessuna polemica però da parte del difensore giallorosso che ha continuato a lavorare a Trigoria dimostrando grande professionalità. Molti i club interessati a lui, ma Jesus a Roma è felice. Non si vuole muovere. Non lo vuole fare nonostante alcuni insulti-choc ricevuti via social del tipo “Ti deve venire il coronavirus” o altri a sfondo razziale. Intanto chi conosce bene il brasiliano racconta che indossa la maglia della Roma con grande passione e che quando Juan si mette in testa una cosa la ottiene sempre (chiedere a Messi).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Bruno Peres: “Sto bene fisicamente e mentalmente. Il rinnovo? Non ci sto pensando”

0
Il terzino destro della Roma, Bruno Peres, ha parlato al termine della vittoria contro lo...

Mayoral: “Grande vittoria ragazzi” – FOTO

0
Mayoral continua a convincere come vice Dzeko. Anche stasera ha segnato, suo infatti il gol...

Villar: “Bravi tutti. Felicissimo per Calafiori. Sempre forza Roma” – FOTO

0
La Roma reagisce dopo la brutta sconfitta contro il Napoli in campionato e ritrova la...

Fonseca: “La partita di Napoli è passata. Mayoral sta crescendo. Pessimista sulle condizioni di Smalling”

0
Paulo Fonseca, tecnico della Roma, ha parlato al termine della vittoria contro lo Young Boys...

Petrachi: “Non conosco Tiago Pinto. Il direttore sportivo del Benfica era Rui Costa”

0
L'ex direttore sportivo della Roma Gianluca Petrachi ha rilasciato delle dichiarazioni ai microfoni di Sportitalia. Tra...

Young Boys, Seoane: “Serviva una serata perfetta per fare risultato. La Roma ha meritato”

0
Gerardo Seoane, tecnico dello Young Boys, ha parlato al termine della sconfitta contro la Roma...

I più letti

CLASSIFICA

# Squadra PG V P S GF Pts.
1 Milan 9 7 2 0 21 23
2 Inter Milan 9 5 3 1 23 18
3 Sassuolo 9 5 3 1 20 18
4 Juventus 9 4 5 0 18 17
5 SSC Napoli 9 6 0 3 20 17
6 Roma 9 5 2 2 19 17
7 Hellas Verona 9 4 3 2 12 15
8 Atalanta 9 4 2 3 18 14
9 Lazio 9 4 2 3 14 14
10 Bologna 9 4 0 5 14 12
11 Sampdoria 9 3 2 4 14 11
12 Cagliari 9 3 2 4 16 11
13 Udinese 9 3 1 5 10 10
14 Spezia 9 2 4 3 13 10
15 Benevento 9 3 1 5 12 10
16 Parma 9 2 3 4 10 9
17 Fiorentina 9 2 2 5 10 8
18 Torino 9 1 3 5 16 6
19 Genoa 9 1 2 6 8 5
20 Crotone 9 0 2 7 6 2