Corriere dello Sport (R.Maida) – La Roma ha messo le basi per il doppio colpo con il Sassuolo: probabilmente acquisterà la coppia Defrel-Pellegrini, stessa squadra e stessa scuderia di procuratori. Appuntamento alla prossima stagione. Massara ha avuto un contatto negli ultimi giorni con il collega Angelozzi per provare ad anticipare almeno l’arrivo di Defrel, con la formula del prestito con obbligo di riscatto vincolato a una serie di condizioni, ma la risposta è stata ancora negativa: a gennaio, salvo ripensamenti del presidente Squinzi, l’operazione non si farà. A luglio sì, perché i rapporti e gli interessi convergenti tra i club renderanno facile un accordo sulla base di circa 25 milioni complessivi: non tutti in soldi, naturalmente, ma anche in giocatori, tra il riscatto di Federico Ricci e il passaggio di alcuni giovani della Roma al Sassuolo.

TRIS – Ma per gennaio la Roma non ha ancora riempito la casella vuota dell’attaccante. A Trigoria ieri circolava la voce di un interessamento per Alessio Cerci, cresciuto nel vivaio romanista, ma Massara non l’ha mai davvero cercato. E poi potrebbe presto chiudere con la Lazio. Il nome favorito è tornato Jesé Rodriguez, sul quale la Roma ha mantenuto un canale preferenziale con il Psg. Siccome la trattativa con il Las Palmas non è mai andata avanti, viste le condizioni economiche poco convenienti, a Parigi non disperano di rispettare gli accordi e di convincere Jesé a trasferirsi in Italia in prestito oneroso con diritto di riscatto. Nel frattempo però i dirigenti romanisti tengono allacciata la spina con Londra, sia sul fronte Feghouli che su quello più sfumato di Musonda, per non farsi trovare impreparati. E occhio alla sorpresona, alla grande tentazione: Luis Muriel. La Roma sta cercando di capire se la Samp sia disposta a trattarlo subito, come aveva già fatto con Defrel. Quasi impossibile invece andare a dama con Deulofeu, che l’Everton per ora ha negato in prestito anche al Milan. C’è una clausola contrattuale che prevede un diritto di prelazione da parte del Barcellona in caso di cessione ad altro club. E questo complica i piani dei potenziali ammiratori.

BABY – Intanto è sempre più vicino l’arrivo di Razvan Marin, talentuoso centrocampista rumeno del Costanza: a 20 anni è considerato, come tanti prima di lui, l’erede di Hagi, che lo ha consigliato alla Fiorentina. La Roma ha offerto 2 milioni per assicurarselo e, in caso di semaforo verde, potrebbe lasciarlo in Romania fino al termine della stagione.

IL DS – Infine va registrata una frase del presidente del Siviglia, Castro, a proposito del futuro del direttore sportivo Monchi: «Non sono in grado di trattenere qualcuno che non vuole restare». La Roma segue interessata gli sviluppi continua ad assicurare che il ds del prossimo anno sarà ancora Ricky Massara.