Corriere dello Sport (G.D’Ubaldo) – E ora sotto con il Chelsea. Ci sono poche ore per preparare la partita contro la squadra di Conte, che ieri ha perso per 2-1 contro il Crystal Palace e adesso è staccato di nove punti dal Manchester City che ha vinto 7-2 contro lo Stoke City. Ci sono novità nell’organizzazione della trasferta di Londra rispetto alle abitudini del passato. La Roma ha ridotto al minimo le ore di permanenza nella Capitale inglese. Infatti martedì la squadra giallorossa svolgerà la rifinitura a Trigoria e partirà nel primo pomeriggio per Londra. La conferenza stampa di Di Francesco è prevista alle 20,15 italiane (a Londra sono un’ora indietro), presso la sala stampa dello stadio Stamford Bridge. Con il tecnico ci sarà un giocatore. Il Chelsea invece sosterrà la seduta di rifinitura alle 11.30 italiane al centro sportivo di Cobham. Alle 14.30 italiane è in programma la conferenza stampa di Antonio Conte. La Roma ripartirà da Londra subito dopo la partita con un volo charter. Solo tre giorni e poi un’altra trasferta, a Torino, dove domenica i giallorossi affronteranno i granata di Mihajlovic.

IL FARAONE PROVA – Di Francesco avrà ancora problemi in attacco per la partita contro il Chelsea. Defrel e Schick resteranno a casa, non sono ancora disponibili. Forse per entrambi se ne riparlerà per il turno infrasettimanale contro il Crotone della prossima settimana. L’infortunio di El Shaarawy ha creato qualche problema con la Nazionale. Le parole di Di Francesco alla vigilia della partita contro il Napoli hanno evidenziato un certo disappunto da parte della Roma per la gestione del Faraone in azzurro. Oggi l’ex milanista a Trigoria svolgerà lavoro differenziato. Il risentimento muscolare riportato nei pochissimi minuti in cui è rimasto in campo contro l’Albania è di modesta entità. Domani si deciderà se inserirlo nella lista dei convocati, per portarlo almeno in panchina e per avere un cambio in attacco per Perotti. L’impegno con il Chelsea è fondamentale e Di Francesco ha bisogno di tutte le forze disponibili, ecco perché insieme al suo staff sta provando a recuperare El Shaarawy per portarlo a Londra con il resto della squadra.

KEVIN C’È – Dovrebbe essere sicuro invece il recupero di Strootman, che per la partita contro il Napoli non è stato convocato. L’olandese già da oggi potrebbe aumentare i carichi di lavoro e se non ci saranno ostacoli tornerà titolare a Londra, per dare il cambio a Pellegrini. Un altro rientro sicuro sarà quello di Fazio, che appena tornato dall’Argentina ieri nelle formazioni figurava in panchina. L’argentino prenderà il posto di Manolas, che ieri è stato il dodicesimo giallorosso a riportare un guaio muscolare dall’inizio della stagione. Sembrano difficili altri cambi, a meno che De Rossi avesse bisogno di gestirsi e in quel caso toccherebbe a Gonalons. Per Ünder potrebbe esserci spazio nel corso della partita, non dall’inizio, così come per Karsdorp che ieri sera contro il Napoli è stato convocato per la prima volta.