Pagine Romaniste

Il grande vuoto: l’Olimpico non si riempie più, la Roma chiede aiuto ai tifosi

di Redazione

La Roma torna sul podio. Entusiasmo ritrovato quindi, ma non allo stadio: l’Olimpico continua ad avere numeri non da Champions e non in linea con i risultati di Zaniolo e compagni. Anche nel big match contro il Napoli il dato è stato ben al di sotto delle aspettative: 34.502. Tutto sommato però in linea con quella che è la media stagionale giallorossa (36.370 di cui 18 mila abbonati). Pochi, quasi il 50% in meno rispetto ai dati di 15 anni fa. I tifosi romanisti si contendono la 4° posizione proprio con la Lazio (36,838) che storicamente ha sempre fatto registrare meno spettatori allo stadio. Il calo c’è stato un po’ ovunque, ma a Roma così come a Napoli è eclatante. L’Inter ad esempio ha una media di 64 mila spettatori, il Milan 52 mila mentre la Juve fa registrare sempre il tutto esaurito (39 mila e 650). A Fonseca ora serve un tifo da Champions, ma basteranno i risultati o le tante iniziative del club? Tra le varie cause legate al calo dell’affluenza se ne registrano in particolar modo tre. L’Olimpico, che può vantare il fascino del Foro Italico, non è mai stato perfetto per il calcio: curve troppo distanti dal campo, visibilità ridotta e parcheggi lontanissimi. A pesare maggiormente è l’aumento dei prezzi in un momento di crisi. Un rincaro che interessa tutti i club ma che spinge sempre più persone a preferire la tv allo stadio. Gli ultimi, e unici, due sold out in campionato sono arrivati a Roma-Genoa con l’addio di Totti e Roma-Parma con quello di De Rossi. Non un caso. I tifosi si sono disaffezionati al club che ha perso le sue bandiere più importanti e fatica a mantenere i campioni per più di 3-4 anni. Lo riporta Leggo.