Grandi manovre per i Friedkin

Sono i giorni più frenetici per Ryan Friedkin, il figlio di Dan incaricato di gestire la Roma probabilmente come presidente

di Redazione

Il Tempo (A. Austini) – Prendi questo, fidati. No, fai quest’altro. Sono i giorni più frenetici per Ryan Friedkin, il figlio di Dan incaricato di gestire la Roma probabilmente come presidente, giorni in cui si trova costretto a sentire i più svariati consigli e suggerimenti. In attesa del closing (la prima parte il 17 a Londra, quella definitiva a Roma davanti a un notaio) sarà il rampollo probabilmente a lanciare i progetti della nuova società. Ma chi sono i consiglieri dei Friedkin? Uno su tutti è Alessandro Barnaba, banchiere romano e romanista, che da inizio vicenda lavora come advisor del magnate texano. Presente anche allo stadio nel novembre 2018 nella sfida tra la Roma e il Real Madrid (giorno dell’entrata nella Hall of Fame di Totti), sarà lui una delle poltrone sicure all’interno del prossimo cda. Da dentro potrà dare anche una mano per dare nuove fonti di ricavo al club.