Il Tornatora

Gonalons sbarca con moglie e figlio

di Redazione

Il Messaggero – Il quarto acquisto dell’era Monchi è sbarcato a Roma: Maxime Gonalons ieri sera è atterrato all’aeroporto di Fiumicino con un volo proveniente da Lione. Camicia bianca, pantaloni grigi, zaino in spalla ed una sciarpa giallorossa al collo: «Forza Roma!» le prime parole pronunciate dal regista. Ad accompagnarlo nel viaggio il procuratore, la moglie Clara e il piccolo Eden. «E’ un passo importante nella mia carriera: è stato difficile lasciare il Lione, ma qui sarò felice» ha confidato agli amici francesi. Alcuni tifosi hanno colto l’occasione per scattare qualche selfie, mentre le forze dell’ordine hanno predisposto un percorso di sicurezza per consentire ai passeggeri il normale deflusso.

In contemporanea è arrivato anche Karsdorp. Stamattina Gonalons svolgerà le visite mediche e nel pomeriggio sarà a Trigoria per firmare il contratto quadriennale con un ingaggio di 2,7 milioni a stagione (la società giallorossa per prenderlo ha invece versato 5 milioni più bonus al Lione). Ieri pomeriggio Totti ha partecipato al matrimonio di Melory Blasi (sorella di Ilary) che si è sposata con Tiziano Panicci. Oggi partirà per Sabaudia dove continuerà le vacanze. Nessuna novità sul futuro, ancora rimandato l’incontro con la dirigenza.