Il Tornatora

Friedkin: uno stadio da riempire

di Redazione

La Roma ha fatto registrare da agosto a dicembre una media di 35.837 presenze, con un decremento del 7,2 per cento rispetto a giugno. Anche gli abbonamenti sono in calo rispetto alla passata stagione, quando il numero segnava 28.854. L’ultima gara all’Olimpico del 2019 contro la Spal riportava 21.758 abbonati, oltre duemila in meno. Questi dati sono il chiaro segno di anni complessi tra proprietà e tifosi. La scorsa stagione ha cambiato tutto, non solo per il deludente sesto posto finale, ma soprattutto a causa degli addii, in poche settimane, dei simboli Totti e De Rossi. Un altro fattore importante è il capitolo trofei, la Roma non vince dal 2008, mentre la Lazio da lì in poi ha alzato ben sei coppe. Dan Friedkin subentrerà a Pallotta e sa bene che uno degli obiettivi primari è riportare entusiasmo e riavvicinare la gente allo stadio, in attesa di costruire la vera nuova casa della Roma a Tor di Valle. Lo riporta Il Corriere dello Sport.