Pagine Romaniste

New York vota Friedkin. Il vice-presidente del Roma Club: “Ma noi facciamo i tifosi”

di Redazione

Corriere della Sera (G.Piacentini) – La Roma è amata anche negli Stati Uniti e a provarlo è il Roma Club New York, fondato nel 2008 da Giovanni Peluso. Il vicepresidente, Claudio Tamborra, ha raccontato come si sta evolvendo, e come sta vivendo, la situazione coronavirus a New York, lontano dalla squadra giallorossa. Ecco le sue parole:

Com’è la situazione New York in questi momenti di Covid-19?

Ora c’è il lockdown ma abbiamo fiducia nello stare a casa, sperando che la gente torni a fare una vita normale al più presto.

Quanto vi manca la Roma e il calcio giocato?

Siamo malati di calcio, il Roma Club è una famiglia e a molti italiani e romani, in vacanza a New York, piace vedere le partite con noi.

E’ per caso venuto nella vostra sede anche il presidente James Pallotta?

Un paio di volte all’inizio della sua presidenza, è venuto da noi a vedere la partita.

Cosa ne pensa della possibile cessione della società?

Il rapporto tra Pallotta e la Roma è ormai logoro, meglio chiuderla qui.

Conosce Dan Friedkin?

E’ un uomo ricco, speriamo che in futuro vada meglio.